LA STORIA

Il complesso denominato Villa-Fattoria di Frassineto, per le sue caratteristiche architettoniche, la sua storia e la sua posizione geografica, costituisce una testimonianza, particolarmente importante dal punto di vista storico e artistico degli insediamenti con tipologia Villa-Fattoria, risalente al sec. XVII e, successivamente, modificati nell’ottocento.

Alla proprietà della Tenuta si successero personaggi di rilievo: il Vasari, il Granduca di Toscana, la Baronessa Fiorella Favard de l’Anglade, il conte Sidney di James (Gioacchino) Hertz, al quale era stato conferito dal re il titolo di Conte di Frassineto.

LA TENUTA

L’azienda si estende per circa 500 ettari di cui 30 sono stati appositamente selezionati per l’impianto dei vitigni che conferiscono l’eccellenza tipica dei nostri vini.

Tra le sue colture la Tenuta si distingue da sempre per la produzione di grano duro di alta qualità, altri cereali e oleaginose. L’intera produzione beneficia di un sistema di irrigazione all’avanguardia, alimentato da due laghi artificiali di proprietà.

LA VILLA

La Villa, di circa 5400 mq, è collocata sopra un ripiano rialzato accessibile tramite una scenografica scala a due rampe a forma di esedra. Un ampio parco di otto ettari, cintato da mura, circonda l’intero complesso della villa, mentre la zona antistante è sistemata a giardino formale con un prato e aiuole di bosso. Nella vasta estensione sul retro, si sviluppa il parco vero e proprio al cui interno si trovano pregiate essenze di alto fusto e la cosiddetta “Casina del Tè”, chalet in stile eclettico, tipico arredo di un giardino romantico all’inglese.

I VIGNETI

I Vigneti sono stati impiantati con una tecnica innovativa utilizzando vitigni di particolare pregio: Semillon, Chardonnay, Sauvignon, Traminer, Pinot Bianco, Vermentino, Merlot, Cabernet Franc, e Petit Verdot, in un terreno scelto appositamente di medio impasto con prevalenza di componente sabbiosa ad una altitudine di 270 m s.l.m.

I filari hanno una densità di impianto di 5500-5600 ceppi per ettaro con possibilità di meccanizzare la maggior parte delle operazioni di gestione del vigneto.

LA FILOSOFIA VITIVINICOLA

L’azienda vuole esprimere, attraverso i vitigni coltivati, le grandi potenzialità del terreno.
Questo obiettivo viene perseguito attraverso:

  • un’attenta e accurata gestione del patrimonio vigneto-ambiente;
  • un corretto e naturale processo di trasformazione delle uve in vino in accordo con le più moderne tecniche di vinificazione, atte ad esaltare il prodotto finale.

IL PROCESSO PRODUTTIVO

La Cantina Tenuta di Frassineto è concepita con un ciclo produttivo che permette “steps” di lavorazioni sofisticate e, al contempo, flessibili, mediante l’utilizzo di attrezzature tecnologicamente avanzate, controllate da sistemi di gestione computerizzata.

Con queste innovazioni tecnologiche è possibile, come richiesto dalla moderna enologia, realizzare un controllo di tutte le fasi di lavorazione mediante una catena organizzata, anche per attuare il sistema di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari, con agevolazioni della gestione e del controllo del sistema qualità.